lunedì 18 febbraio 2008

che cos'è IN THE MARKET?

Parte il quiz per testare quanto sapete e avete capito su IN THE MARKET.

Vogliamo sapere da Voi:
i vostri pareri, le vostre impressioni e soprattutto, qual è la storia e
che cos'è IN THE MARKET?

Rispondete sui commenti di questo post!

28 commenti:

uma ha detto...

In The Market è uno Splatter Slasher movie... con anche un pò di cannibalismo....
mi sbaglio? deve essere una figata pazzesca....

Un bacio ragazzi

Anonimo ha detto...

.. ma una bella commedia per chi è vegetariano no ???

sto scherzando ... in bocca al lupo ragazzi.

Anonimo ha detto...

del cannibalismo l'avevo capito perchè facevate riferimento agli zombie...
loro si mordevano..
alla grande ragazzi...

Anonimo ha detto...

secondo me fanno un viaggio e dopo un'avventura n un bosco trovano il market

paolo ha detto...

è un film di cannibali ambientato in un supermarket... oppure no? non fate scherzi nè. ;)

WHITEROSEprd. ha detto...

Il bosco non c'è, almeno nel film, ma nel video che a breve sarà on-line, dove il regista di IN THE MARKET assieme ai suoi assistenti sono alla scoperta delle locations per girare il film, sì.

Sì, c'è un bosco e di notte!

Vi potete solo immaginare cosa hanno passato prima di ritrovare la strada di casa... THE BLAIR WITCH PROJECT? ... A paragone fa ridere!

WHITEROSEprd. ha detto...

Peccato che anche i vegetariani possono essere mangiati dai cannibali, magari di VENERDI'!

n. ha detto...

Vi potete solo immaginare cosa hanno passato prima di ritrovare la strada di casa... THE BLAIR WITCH PROJECT? ... A paragone fa ridere!

ora non esageriamo...!

ALIEN ha detto...

Per me ci sono degli zombie che vanno
a fare la spesa alla COOP, vedono i prezzi e si spaventano da morire (gli
zombies possono morire, vero?)
E' una delle location più terrificanti che riesca a immaginare

WHITEROSEprd. ha detto...

I prezzo che salgono possono essere la prima delle ipotesi di infarto su di una persona, figuriamoci su di uno zombie!
Comunque se invece che una coop è un conad?

marcello il bello ha detto...

ma che zombie..... ormai a queste cose non ci crede più nessuno... tanto tanto i vampiri...o qualcosa di sovrannaturale

Anonimo ha detto...

zombie...vampiri...mostri con modificazioni genetiche...tutta robba già vista... --> ORIGINALITà 0

...gli effetti speciali? nell'era dell'ipertecnologia la maggior parte dei film usa un sacco di computer grafica per rendere le scene più reali e far immedesimare lo spettatore...voi come farete? un filmino stile amatoriale rischierebbe di far ridere o sembrare qualcosa di già visto (THE BLAIR WITCH PROJECT vi dice niente?)...potreste salvarvi solo con un copione da paura (parlo di quelli che restano memorabili...),ma sarete all'altezza? non sempre -purtroppo- la passione basta e alcune volte ci vorrebbe più umiltà nell'affermare che nn si è in grado di farla una cosa...

...potrei continuare con un sacco di costatazioni sul tema (in merito sia a problemi tecnici che altro)... ma nn voglio demoralizzarvi...

WHITEROSEprd. ha detto...

Credo che tu "anonimo", non possa parlare così del nostro progetto! perchè vedi... non sai di che si tratta! Stai ipotizzando e nell'ipotizzare cadi in errore! Nessuno ha mai detto che in IN THE MARKET ci saranno zombie...vampiri... o mostri con modificazioni genetiche...

La domanda di questo post serve ad incuriosire e a vedere quanto si è capito su questo film.

Potrebbero esserci anche zombie, vampiro o mostri, ma anche no... Questo nessuno lo sa se non i creatori della storia.


Nessuno ha mai parlato di effetti speciali, o pardon, forse hai capito male quello che noi abbiamo scritto. NB: Gli effetti speciali di set, non sono quelli della computer grafica, ma bensì quelli realizzati in scen con trucco, sanque, protesi e così dicendo!

Come faremo noi? Bene! Stiamo ingaggiando i maggiori professionisti italiani di questo mestiere per realizzare gli effetti speciali di set e sembre che a loro questo progetto piaccia molto!

Un filmato stile amatoriale alla "THE BLAIR WITCH PROJECT"? Ma chi lo sa! Mai sentito parlare di "16.02.08"? Ne sentirai a breve!

Potremmo salvarci con un "copione" o meglio sceneggiatura da paura (dici tu)... Ne saremmo all'altezza? Chi lo sa? Noi ce la mettiamo tutta, i regquisiti per un buon prodotto potrebbero esserci e da come porcede la sceneggiatura, credo anche i risultati!

Ah, La passione alle volte non basta, forse hai ragione, ma se ce la metti e ci metti quella vera, il passo è breve! Credimi!

PS: Non credo che non saremmo in grado di farlo questo film! Faresti bene a realizzarne uno prima di parlare! Forse smetteresti prima d'iniziare!

Ah, e un'altra volta se vuoi fare l'indenditore senza esserlo, almeno abbi il coraggio di firmarti!

n. ha detto...

andiamo con qualche semplice citazione:

"per imparare a fare film, occorre farli, ed anche vederli."
(B. Bertolucci)

"Io credo ci siano due metodi per imparare a fare film: il primo è assolutamente farli, il secondo è scrivere recensioni"
(W.Wenders)

"... il mio consiglio per chiunque desideri fare film è di farli, anche se non sanno come. Impareranno facendoli, nel modo più intenso e organico possibile"
(P. Almodovar)

"... non so proprio cosa potrei dire a dei giovani studenti, se non di prendere la macchina da presa e andare a fare film, dopotutto è questo il modo in cui io ho imparato."
(D. Lynch)

Ecco perchè NOI facciamo film.

Anonimo ha detto...

come vi siete riscaldati tanto, mamma mia!!! voi avete chiesto di esprimere pareri e io l'ho fatto!!!!

se ve la prendete per un commento di uno che come dite voi di cinema nn ne capisce una mazza quando vi faranno delle critiche dei recensori che farete??? li ammazzate?

poi dire a me di firmarmi quando voi nn lo fate sugli altri blog nn mi sembra molto corretto...ehhm

Anonimo ha detto...

nessuno vi può criticare il vostro impegno e passione...ma certo che l'umiltà nn sapete neanche cosa sia...

ps sembra una cosa da pignolo ma per rispetto del cinema, quello vero, per favore SMETTETE DI CHIAMARE CIò CHE FATE FILM...VE NE SAREI GRATO....usate la parola progetto che si addice molto di più...(i veri appassionati mi capiranno)

WHITEROSEprd. ha detto...

non mi sembra che ci siamo riscaldati tanto! abbiamo solamente difeso le nostre idee!

AMMAZZARLI? I critici? Mah, qualcuno!

WHITEROSEprd. ha detto...

Per l'ultimo anonimo:

Se noi non sappiamo cos'è l'umiltà, tu hai mai sentito perlare d'educazione? Forse no, perchè non ce l'hai!

Anonimo ha detto...

eh sì sono stato molto maleducato, perchè ho epresso una mia idea, perchè ho detto che si dovrebbero chiamare film solo le grandi opere cinematografiche come quelle di Fellini...eh sì sono stato proprio maleducato...scusate

l. ha detto...

IN THE MARKET è un film! ESATTO!

Ed è un film perchè si definisce così un'opra filmica che ha una durata superiore i 60 minuti!

Anonimo ha detto...

nn avete capito che io volevo porre l'accento sulla qualità/riuscita di un opera. per me i film sono soltanto quelli che rimangono nella storia per la loro trama, per la sceneggiatura, per il copione ma SOPRATUTTO PER IL LORO MESSAGGIO.

siccome gli autori del blog nn fanno altro che (è un mio parere per carità) elogiare il loro progetto dicendo sempre "il nostro film..." , ho voluto sottolineare che dovrebbero essere più umili...perchè solo LA STORIA DICE QUALI SONO I FILM (nel modo che ho definito sopra)

WHITEROSEprd. ha detto...

Certo che diciamo "IL NOSTRO FILM", è "IL NOSTRO FILM"!

La storia non elogia o definisce l'essere un film o meno!

Sono tutti film quelli sopra i 60 minuti! Quindi il nostro è un film!

Quelli che passano alla storia sono I MIGLIORI FILM, molto probabilmete quelli che danno un messaggio, come dici tu, ma l'essere film non c'entra niente.

Noi tutti siamo essere umani, poi ci sono persone più o meno brave, o più o meno belle, ma siamo tutte persone!

RIFLETTI!

Anonimo ha detto...

diciamo che ho una concezione particolare del termine film, o perlomeno a me piace intenderlo come ho detto sopra...per il resto ribadisco che nn sono un pò maleducato e che un pò più di umiltà...

WHITEROSEprd. ha detto...

Abbi la tua concezione di cinema come vuoi, ma resta il fatto che la definizione è quella che abbiamo detto noi!

Anonimo ha detto...

perchè la vostra definizione di film cambia sempre?...avete dato circa tre o quattro definizioni diverse di film, qui e nel blog di lamacity, e tutte a seconda di come far tornare a vostro favore l'argomento...
in non voglio criticare perchè non ho visto il film e non voglio fare l'ipocrita, e da esterna e imparziale capisco che vi sentiate, più che offesi, direi "toccati" da quello che viene detto su di voi. Vorrei solo consigliarvi di abbozzare, o perlomeno cercare di ironizzare quando vi sentite "attaccati", anche perchè sennò fate il gioco di quelli che cercano di alterarvi....

WHITEROSEprd. ha detto...

Forse hai ragione sul fatto del giochi di chi cerca di alterarci, ma non possiamo permettere che delle persone cerchino di farci passare in cattiva luce senza sapere come stanno le cose e offendendo il nostro lavoro spesso anch esenz averlo visto.

TI ringrazio che hai visitato il nostro blog, ma non capisco che cos aintendi per il fatto che cambiamo definizione di cinema in contino, a che ti riferisci, a me non risulta!

Ciao.

Anonimo ha detto...

il fatto che cambiate spesso la definizione della parola "film" è proprio l'esempio pratico che evidenzia come state facendo il gioco di chi vi stà provocando. Per rispondere e giustificare il vostro operato vi state un pò facendo fregare....io credo che l'impegno che voi avete messo nel vostro progetto sia da ammirare, il discorso dei finanziamenti è una cavolata, è l'unico appiglio che molti hanno per parlare del vostro film, perchè credo vivamente che in pochi di tutti quelli che l'hanno "criticato"(meglio dire offeso) l'abbiano realmente visto. Al di là di questo il mio intervento era solo per venire incontro a voi, e dirvi di lasciar correre, perchè vi reputo sicuramente più intelligenti di chi si diverte a dar aria alla bocca così per sentito dire, e forse anche perchè lasciando correre l'argomento dovrebbe concludersi. Si tratta di mandare giù, ma trattandosi di persone ignoranti(quelli che sparlano) dovreste riuscirci meglio.Non vi trovate di fronte a critiche costruttive o dalle quali poter cogliere consigli o spunti ma solo provocazioni....quindi ripeto secondo me meglio non rispondere

WHITEROSEprd. ha detto...

Ti ringraziamo veramente per l'appoggio e fa piacere che ci siano persone che la pensino come te!

Hai pienamente ragione su quello che dici!

Grazie per i consigli da tutto lo staff di WHITEROSEprd. e a presto!